L’Italia va alle urne in elezioni che potrebbero portare al potere l’estrema destra

Emesso il: Modificata:

Gli italiani hanno iniziato a votare domenica in un’elezione che dovrebbe inaugurare il primo governo del Paese guidato dall’estrema destra dalla seconda guerra mondiale, portando i populisti euroscettici nel cuore dell’Europa.

Il partito Fratelli d’Italia, guidato dall’ex sostenitrice di Mussolini Giorgia Meloni, è in testa ai sondaggi e sembra destinato a entrare in carica in una coalizione con la Lega di estrema destra e i partiti Forza Italia di Silvio Berlusconi.

Meloni, 45 anni, che ha fatto campagna sul motto “Dio, patria e famiglia”spera di diventare Italiaè la prima donna primo ministro.

Le votazioni sono iniziate alle 0500 GMT e si chiuderanno alle 2100 GMT. I corrispondenti dell’AFP hanno visto gli elettori fare la fila al mattino ai seggi elettorali ancor prima dell’apertura


Ci si aspetta che molti elettori scelgano Meloni“la novità, l’unico leader che gli italiani non hanno ancora provato“, ha detto all’AFP Wolfango Piccoli della società di consulenza Teneo.

Bruxelles e i mercati stanno guardando da vicino, tra la preoccupazione che l’Italia – uno dei membri fondatori dell’Unione Europea – possa essere l’ultimo membro a virare a destra meno di due settimane dopo che l’estrema destra ha sovraperformato alle elezioni in Svezia.

Se lei vince, Meloni affronterà delle sfide dall’inflazione dilagante a una crisi energetica con l’avvicinarsi dell’inverno, legata al conflitto in Ucraina.

L’economia italiana, la terza più grande dell’eurozona, è rimbalzata dopo la pandemia, ma è gravata da un enorme debito del valore del 150% del prodotto interno lordo (PIL).

“Spazio di manovra limitato”

Meloni ha dedicato la sua campagna a cercare di dimostrare di essere pronta nonostante il suo partito non sia mai stato al potere.

Brothers of Italy, che affonda le sue radici nel movimento postfascista fondato dai sostenitori del dittatore Benito Mussolini, ha intascato solo il quattro per cento dei voti durante le ultime elezioni del 2018.

Meloni ha moderato le sue opinioni nel corso degli anni, in particolare abbandonando i suoi appelli all’uscita dell’Italia dalla moneta unica dell’UE.

Tuttavia, insiste che il suo paese debba difendere i suoi interessi nazionali, sostenendolo L’Ungheria nel suo stato di diritto combatte con Bruxelles.

La sua coalizione vuole rinegoziare il fondo Ue per la ripresa post-pandemia, sostenendo che i quasi 200 miliardi di euro che l’Italia riceverà dovrebbero tenere conto della crisi energetica aggravata dalla guerra in Ucraina.

Ma “l’Italia non può permettersi di essere privata di queste somme”, ha detto all’Afp il sociologo politico Marc Lazar, il che significa che Meloni ha in realtà “lo spazio di manovra molto limitato”.

I fondi sono legati a una serie di riforme appena avviate dal Primo Ministro uscente Mario Draghiche ha indetto elezioni anticipate a luglio dopo il crollo della sua coalizione di unità nazionale.


Nonostante il suo euroscetticismo, Meloni sostiene fermamente le sanzioni dell’UE contro la Russia per l’Ucraina, anche se i suoi alleati sono un’altra questione.

Berlusconil’ex premier miliardario che è stato a lungo amico di Vladimir Putin, questa settimana ha affrontato una protesta dopo aver suggerito che il presidente russo è stato “spinto” in guerra dal suo entourage.

‘Ideologie svegliate’

Romana schietta cresciuta da una madre single in un quartiere operaio, Meloni si scaglia contro quelle che chiama “lobbies LGBT”, “ideologia sveglia” e “violenza dell’Islam”.

Ha promesso di fermare le decine di migliaia di migranti che arrivano ogni anno sulle coste italiane, posizione con cui condivide Salviniche è attualmente sotto processo per il blocco delle navi di soccorso di beneficenza quando era ministro degli interni nel 2019.

Il Pd di centrosinistra, guidato dall’ex presidente del Consiglio Enrico Letta, afferma che Meloni è un pericolo per la democrazia.

Afferma anche che il suo governo lo farebbe rappresentano un serio rischio per diritti duramente conquistati come l’aborto e ignorerà il riscaldamento globale, nonostante l’Italia sia in prima linea nell’emergenza climatica.

Sull’economia, la coalizione di Meloni si impegna a tagliare le tasse aumentando la spesa sociale, a prescindere dal costo. Non sorprende, forse, che vogliano modificare le regole dell’UE sulla spesa pubblica.

Gli ultimi sondaggi di opinione due settimane prima del giorno delle elezioni suggerivano che un elettore su quattro sosteneva Meloni.

Tuttavia, circa il 20 per cento degli elettori rimane indeciso e ci sono segnali che potrebbe finire con una maggioranza in parlamento inferiore al previsto.

In particolare, sembra crescere il sostegno al Populista Movimento Cinque Stelle nel sud povero.

È improbabile che il prossimo governo entri in carica prima della seconda metà di ottobre e, nonostante le promesse di Meloni e Salvini di scontare cinque anni, la storia suggerisce che potrebbero lottare.

La politica italiana è notoriamente instabile. Il paese ha avuto 67 governi dal 1946.

(AFP)

Source link

Gruppo Successo

Learn More →