PIOLI: “MILANO-JUVE HA UN PESO DIVERSO” | Notizia

Serie A TIM

Qualche giorno per ricaricare le pile a Milanello e domani si torna subito in campo: a San Siro c’è Milan-Juventus, una partita che trasuda storia e rivalità. L’occasione migliore per rialzarsi dopo la sconfitta di Stamford Bridge. Alla vigilia della sfida, Signor Pioli è intervenuto alla conferenza stampa da Milanello:


IL PESO DELLA PARTITA

“All’interno di una stagione ci sono due o tre tante che pesano di più, e quella contro la Juventus ha un peso specifico importante, per ragioni. Le motivazioni ci sono tutte e ci sono sufficienti state contro qualsiasi partita altro avversario, siamo tutti responsabili della prestazione di Londra e c’è in noi la determinazione di mostrare che siamo una squadra diversa rispetto a quella di mercoledì”.


IL PERCORSO DI DE KETELAERE

“Il percorso è quello corretto, sono soddisfatto di quello che sta facendo, mi ricordo il Rafa di tre anni fa, il Tonali del primo anno, molti erano pronti a criticarli e mettere in le loro qualità. Charles ha talento e deve avere il tempo per adattarsi e conoscere le situazioni, la strada per me non è un mistero”.


IL RECUPERO DI THEO

“Ieri ha fatto tutto l’allenamento con la squadra, stava bene e se i miglioramenti sarà a disposizione”.


GLI INFORMATI

“Sono momenti che possono capitare durante la stagione ma sono circondati da uno staff di grandi professionisti, e vedo un gruppo di giocatori volenteroso di continuare il nostro cammino. Oltre a Theo, non ci sono grosse sugli altri”.


HO GOL SUBITI

“Ne abbiamo subito qualcuno di troppo, si può fare meglio, soprattutto l’altra sera il Chelsea è stato bravo a utilizzare i nostri errori. Su situazioni semplici una squadra del nostro livello deve essere più attento. Siamo un po’ più offensivi dell’ anno scorso ma non credo che dipenda da quello, perché spesso siamo in superiorità numerica e certe situazioni possiamo interpretarle meglio”.


LA REAZIONE

“La partita di Londra l’abbiamo archiviata subito e ci ripenseremo da domenica in poi, i giocatori sono vogliosi di reagire, non significa matematicamente che vinceremo la perché esistono anche gli avversari, ma noi non mancheremo di volontà, dipende e determinazione”.


VARIABILI DI FORMAZIONE

“Krunić non l’ho utilizzatore come esterno di destra, ha fatto un ruolo da mezzala di inserimento molto simile a quello che ricoprirà McKennie contro di noi. Le soluzioni ci sono e le troveremo, per avere una manovra offensiva più varia possibile e non osare punti di riferimento alla Juventus. Di solito loro approcciano le gare con un baricentro alto e poi si abbassano, non so se credere ad Allegri fino in fondo, domani varrà tanto non sbagliare cose semplici. La formazione la sceglierò domani mattina, Giroud sta bene mentalmente e fisicamente”.


(Foto LaPresse)


www.acmilan.com

Source link

Gruppo Successo

Learn More →